Il mondo altrove
nuova ricerca 2020 / 2021

produzione: TIR Danza, stereopsis
danza: Margherita Dotta, Nicola Galli, Nicolas Grimaldi Capitello, Silvia Remigio
oggetti scenici: Giulio Mazzacurati
maschere e costumi: Nicola Galli
residenze artistiche: DID Studio / Ariella Vidach, Centro di Residenza della Toscana (Armunia - CapoTrave / Kilowatt)

Il nuovo progetto coreografico di Nicola Galli Il mondo altrove si ispira alla nozione di giardino di Gilles Clément e agli studi etnografici di Claude Lévi-Strauss ed è alimentato dal rinnovato l'interesse del coreografo per il paesaggio e il rapporto tra uomo e natura.
Quattro figure indigene si mostrano ai nostri occhi finemente adornate per una cerimonia sciamanica che celebra il moto universale di un mondo inesplorato. Lo spettatore diviene così un osservatore meticoloso di un universo straniero, selvatico e capovolto, narrato come una favola al crepuscolo; è un ospite gradito chiamato ad allenarsi a superare il confine di ciò che conosce e scoprirsi straniero di fronte agli stranieri.

Nicola Galli Nicola Galli